La radice di kuzu, la pianta che mantiene giovaniAlimentazione 

La radice di kuzu, la pianta che mantiene giovani

Il kuzu, o kudzu, è una pianta selvatica rampicante della famiglia delle Fabacee, originaria dell’Asia orientale. La sua radice è un potente aiuto per mantenersi sempre giovani. Scrigno di ormoni verdi contro i disturbi tipici della menopausa.

È un antico rimedio detox contro le scorie acide. Questo jolly della tradizione macrobiotica è un potente alcalinizzante del sangue. E’ un super-alimento di cui le donne non possono proprio fare a meno perché è ANTIAGING, regala BENESSERE alla femminilità prima e dopo la MENOPAUSA e perché DISINTOSSICA e aiuta a ridurre la voglia di cibo. Si chiama kuzu ed è un amido estratto dalla radice della Pueraria lobata, una pianta rampicante della famiglia delle leguminose originaria del Giappone.

Usato dalla medicina tradizionale cinese da più di 2.500 anni, viene descritto come la pianta che MANTIENE SEMPRE GIOVANI. Questa fecola bianca è infatti ricca di fitoestrogeni utili contro i disturbi derivanti dalla menopausa ma è anche un ottimo alcalinizzante del sangue, che aiuta il corpo a disintossicarsi molto velocemente dagli abusi di cibo, zucchero e fumo.

Nella cucina tradizionale giapponese, è utilizzato come addensante e vellutante per zuppe, minestre e passati di verdure; per assumerlo a scopo terapeutico basta versare 1 o 2 cucchiaini di fecola di kuzu in un bicchiere d’acqua, portando ad ebollizione affinché l’amido possa sciogliersi. Questa soluzione va consumata sorseggiando anche a più riprese nel corso di una giornata.

AUMENTA L’ENERGIA E RIEQUILIBRA LA PERDITA DI ESTROGENI

Grazie all’elevato contenuto di isoflavoni, il kuzu risulta molto efficace per attenuare le prime avvisaglie della menopausa. Il merito è della genisteina e daidzeina due fitoestrogeni contenuti nella radice di kuzu.

Per questo motivo è possibile riequilibrare in modo naturale l’effetto delle fluttuazioni ormonali soprattutto nelle donne in pre e post menopausa.

Inoltre, il kuzu esplica i suoi effetti benefici anche a livello di stomaco, prevenendo tutte le irritazioni a carico dell’apparato digerente dal cavo orale al retto.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento