Come avere piedi perfetti in 5 mosseBellezza 

Come avere piedi perfetti in 5 mosse

A proposito di piedi perfetti: non so se la mia sia una deformazione professionale, ma a volte mi incanto a guardare  un bel paio di sandali indossati elegantemente da una donna che mi passa accanto, poi PURTROPPO mi cade l’occhio e INORRIDISCO nel vedere talloni screpolati e calli che rovinano clamorosamente l’immagine. Addio piedi perfetti!

Se in spiaggia vi cadesse lo sguardo su un piede perfetto come questo che idea vi fareste della donna a cui appartiene?

Basta poco per prendersi cura dei nostri piedi, e con la bella stagione è una prova che precede quella costume e non è meno importante di quest’ultima.

Non tralasciamo inoltre che prendersi cura dei nostri piedi è un momento di relax e benessere che crea giovamento anche a tutto il resto del corpo.

Partiamo dall’abc per avere piedi perfetti: il lavaggio dei piedi. Diamo per scontato che si proceda a lavare quotidianamente i piedi con detergenti delicati ricordandosi di asciugarli bene (soprattutto per chi soffre di sudorazione eccessiva). Ma non è proprio così scontato! C’è chi pensa che sotto la doccia si lavino in automatico, senza bisogno di provvedere a farlo accuratamente strofinandoli con il sapone. Falso. Diamo quindi per scontato che il lavaggio piedi perfetti sia stato eseguito e vediamo le altre mosse da seguire.

La prima fase è il PEDILUVIO. Bastano 10 minuti una volta alla settimana, con bicarbonato e sale. Anche l’acqua di cottura della pasta (raffreddata) è perfetta in quanto ricca di amido. Si possono inserire nell’acqua anche oli essenziali rilassanti, con acqua a temperatura 36 gradi.

Il secondo passaggio è LO SCRUB da eseguirai con un prodotto esfoliante, da massaggiare dalla pianta verso la caviglia. Aiuta ad eliminare la pelle morta ed il massaggio eseguito ne riattiva la circolazione. Già iniziamo ad intravedere il piede quasi perfetto!

Come avere piedi perfetti in 5 mosse

Fase successiva il TAGLIO UNGHIE. Questa fase è molto importante perché il taglio va eseguito correttamente, evitando di smussare gli angoli e con un taglio retto: gli angoli devono essere visibili e a novanta gradi, così da evitare scomodi inconvenienti come l’unghia incarnita.

Ultima fase del PIEDE PERFETTO è l’IDRATAZIONE, indispensabile per donare morbidezza e luminosità alla pelle. Fare molta attenzione in particolare al calcagno, la zona più soggetta alla disidratazione. Inoltre si consiglia di proteggerli con filtri solari durante l’esposizione al sole.

Logicamente la fase finale per rendere il piede protagonista, è lo smalto, ma meglio un piede curato senza smalto, che il contrario con una passatina veloce con sbavature, di colore, che ne risalta soltanto la trascuratezza. Terminato il tutto la sensazione sarà di un grande benessere, oltre che la vista dei vostri piedi perfetti.

Ed eccoci che sarete pronte a mostrare i vostri PIEDI PERFETTI in spiaggia, al lago, al mare, al ristorante, durante un’aperitivo, insomma pronte a SEDURRE ovunque!!

Altri articoli interessanti

Lascia un commento