Perché è importante conoscere il proprio DOSHA o costituzione?Ayurveda 

Perché è importante conoscere il proprio DOSHA o costituzione?

Uno dei principi fondamentali dell’Ayurveda è che gli esseri umani sono fatti della stessa materia che compone l’Universo. I 5 elementi.

terra acqua fuoco etere aria

TERRA – ACQUA – FUOCO – ETERE – ARIA

Ma la cosa più affascinante è che nessuno di noi avrà mai le stesse proporzioni di questi elementi di un altro, in nessuna parte della terra troveremo mai una persona identica a noi, siamo assolutamente unici!

L’Ayurveda riconosce ogni persona (e tutto ciò che compone l’universo) secondo il suo Dosha ovvero secondo la sua tipologia costituzionale: sono tre e si chiamano : VATA PITTA E KAPHA.

VATA – rappresenta l’ETERE e l’ARIA ed è un dosha freddo, leggero, ruvido, mobile, irregolare, secco.

Esso è responsabile del movimento (respiro, parola, circolazione, eliminazione..) e regola il sistema nervoso del nostro corpo.

PITTA –  è gestito dal FUOCO ed è un dosha caldo, pungente, acuto, penetrante, irritabile.

È responsabile del metabolismo, la sua funzione è la trasformazione.

KAPHA – è invece TERRA e ACQUA , è freddo, umido, oleoso, pesante, stabile, lento.

È responsabile della stabilità e dell’idratazione del nostro corpo.

Noi siamo dunque composti da questi tre dosha in maniera unica e perfetta, affinché il nostro corpo viva nella salute e nel benessere totale. Essi regolano tutte le funzioni del nostro organismo.

Noi siamo parte dell’Universo in quanto micro-cosmo, fatti della stessa materia e viviamo in costante contatto con esso. I nostri dosha subiscono di continuo dei mutamenti a seconda di quello che mangiamo, della stagione in cui viviamo, delle situazioni che viviamo, dell’età.. ecc.ecc..

Tutti questi fattori, cibo, età, stagioni, stress, eventi vanno ad incidere sul nostro equilibrio.

Anch’essi rappresentano le tre costituzioni di cui vi ho parlato.

Per questo è molto importante conoscere la nostra costituzione, perché questo ci permette di intervenire al primo segnale di squilibrio.

Il medico ayurvedico o l’operatore olistico saprà valutare qual è il dosha dominante e soprattutto se i tre convivono i equilibrio tra loro. Questo viene fatto da un occhio esperto e anche attraverso un test specifico.

Per questo motivo il massaggio ayurvedico viene considerato una tecnica della salute e del benessere. Non si tratta solamente di un massaggio che tonifica i muscoli o che favorisce il drenaggio della linfa ma è anche una pratica capace di rigenerare e di farci sentire in equilibrio.

Una sensazione unica che vi invito a provare.

Vi aspetto al centro olistico Hammami Olis per un consulto personale e un trattamento Ayurvedico su misura per voi.

Cristina Rocchi

Ho iniziato il mio percorso professionale dedicandomi con passione fin dagli anni 80’ a diverse discipline olistiche, cosmesi naturale, omeopatia e rimedi naturali in alternativa alla medicina tradizionale, l’alimentazione come forma di guarigione, la musicoterapia, lo yoga, la meditazione.
Vi aspetto al centro olistico Hammami Olis per un consulto personale e un trattamento Ayurvedico su misura per voi.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento