Il massaggio sonoro in acqua con le campane tibetaneBenessere 

Il massaggio sonoro in acqua con le campane tibetane

 

Dai tempi antichi fino ai nostri giorni, il concetto del suono come possibilità benefica (o anche terapica) si è tramandato prevalentemente grazie a sciamani, monaci ed anche ai medici.  L’idea di utilizzo del suono come un sistema di cura del corpo e dell’anima, come territorio di confine tra il somatico e lo psichico ha radici antiche. 

Caricare L ‘acqua,  di cui il nostro corpo è costituito al 90%, di vibrazioni sonore. Questo è il principio su cui si basa il MASSAGGIO SONORO. Non suoni qualsiasi ma quelli emessi dalle campane tibetane , o altre sorgenti. Acqua che , sollecitata dalla campana, risuona al nostro interno trasmettendo al corpo e allo spirito informazioni vibrazionali. Il passo successivo è immergersi direttamente in acqua circondati da campane galleggianti e risonanti. Il massaggio sonoro con le campane tibetane è indicato per sciogliere blocchi , rigidità, e insicurezze, traumi e paure.

In realtà il “massaggio sonoro”, con varie modalità di applicazione,  è una pratica per il benessere già largamente diffusa e grandemente  apprezzata in tutta l’Europa centro-nord. Il Massaggio Sonoro Con le campane tibetane, può fornire un grande aiuto alla stabilizzazione emotiva ed al conseguimento di un profondo stato di benessere.Infatti ogni singola cellula del corpo viene massaggiata dolcemente ed armonizzata ed allo stesso tempo il ricevente è stimolato a stabilire un contatto insolitamente profondo con se stesso nel proprio corpo, calato nella dimensione del rapporto con il reale. Così quando un organo è sano, e dunque “armonizzato”, la sua frequenza vibratoria è in armonia con il resto del corpo e con l’ambiente. I benefici ottenuti vanno da un dolce e profondo rilassamento, all’applicazione mirata a risolvere contratture muscolari o nodi energetici. Le campane vengono poste su diverse parti del corpo o in prossimità di esso e colpite dolcemente, infatti per poter ottenere il massimo di ampiezza dalle Campane Tibetane occorre utilizzarle con metodo percussivo.

Da questo trattamento si ottiene un rapido raggiungimento di uno stato di profondo rilassamento, in quanto il suono ricco e con una grande varietà di armonici stabili ed udibili va a toccare la fiducia primigenia dell’essere umano. In uno stato di profondo rilassamento il ricevente può “mollare la presa” e liberarsi così da tensioni, contrazioni e blocchi interiori andando a liberare coscienza di sé, creatività, capacità di realizzazione e progettualità..

Altri articoli interessanti

Lascia un commento