Il viaggio sciamanicoOlismo 

Il viaggio sciamanico

Lo sciamanesimo è una pratica spirituale volta alla connessione tra l’anima ed i flussi energetici dell’universo, effettuata da un esperto chiamato sciamano. Esso è in buona sostanza un guaritore dell’anima.

Le antiche civiltà andine e le filosofie orientali, ritengono che essi possano guarire le ferite dell’anima, così come il medico guarisce quelle del corpo.

Lo Sciamanesimo è una delle discipline spirituali più antiche al mondo. La pratica dello Sciamanesimo ci permette di conoscere il nostro vero Io, riappropriarci del nostro istinto naturale .Il potere personale che si riesce ad acquisire mediante la pratica non ha eguali, i sensi si amplificano, così come le nostre facoltà mentali.

Lo Sciamanesimo è un metodo di rivelazione diretta. Ogni cosa viene sperimentata personalmente. Non esistono regole né dogmi rigidi da seguire perché ognuno di noi ha potenzialità uniche.

Essere Sciamani vuol dire percepire se stessi come parte del creato e percepire tutto l’Universo come estensione del Sé. Questa consapevolezza espande la mente e ci permettere di vivere in armonia con il mondo e ricevere l’aiuto costante di Spiriti alleati. Questo metodo semplice e immediato espande la nostra percezione e ci permette di attingere allo sconfinato potere dello Spirito per ottenere guarigione, aiutare il prossimo ed entrare in comunione con l’Universo.

La Guarigione Sciamanica è una guarigione dell’anima perché parte dal presupposto che ogni disturbo, problema e disarmonia che si manifesta sul piano fisico è il riflesso di un malessere interiore.

Il viaggio sciamanico è di sola andata, uno dei percorsi spirituali che non prevedono ritorno. Essere sciamani significa concepire se stessi come parte dell’universo, e quindi a vivere in armonia con tutto il creato. Tutto ciò che circonda, foglie, fiori, piante, animali, vento, possiede un anima. Ogni problema che si manifesta al di fuori di noi, è lo specchio di un malessere interno. Uno strumento utilizzato è il ritmo incessante del tamburo

Cristian Sinisi recita:

“Il tamburo sta allo sciamano, quanto l’aria sta alla vita”

Dalla frase sopra si evince l’importanza di questo strumento, è indispensabile per chi vuole intraprendere la ricerca in ambito sciamanico.

grazie al ritmo del tamburo, lo Sciamano accede ai luoghi di potere interiore, accede ai piani della guarigione, in quel luogo dei  sogni, luoghi di magia, luoghi di totipotenza e di una bellezza che guarisce lo spirito e il cuore.

Il viaggio sciamanico si può realizzare grazie al suono del tamburo, che mette in contatto lo sciamanco con le altre dimensioni non ordinarie (il nagual).

Un altra pratica diffusa è il viaggio volto a recuperare L’anima, persa a causa di un trauma do evento. Lo sciamano in questo percorso riuscirà a ricomporre i pezzi permettendo di ritrovare l’armonia interiore. Il viaggio sciamanico permette di ritrovare il potere interiore detto nelle donne “potere del serpente”.

Tra i più famosi sciamani del mondo citiamo abuela Margarita, Carlos Castaneda, Hernan Huaraches Mamani.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento