Sei qui
Costellazioni familiari vibrazionali Olismo 

Costellazioni familiari vibrazionali

Ognuno di noi fa parte di una famiglia, discende dai suoi antenati e dovrebbe avere un posto nel proprio Albero Genealogico, tutta la nostra esistenza è influenzata da questo sistema familiare e a dire il vero non siamo così liberi come pensiamo perché in realtà la maggior parte delle nostre scelte e azioni sono condizionate da chi ci ha preceduto. 

Che siamo coscienti oppure no, portiamo avanti volenti o nolenti dei sistemi di credenze e schemi di comportamento che ereditiamo dalla nostra famiglia.

Venendo al mondo occupiamo un posto che dovrebbe essere unico e il NOSTRO posto ma per la maggior parte di noi in realtà ci ritroviamo fuori-posto a vivere una vita piena di ostacoli, sofferenze e non riusciamo ad avere relazioni piacevoli, si hanno problemi di salute, ci si sente sempre un po’ in colpa e in disarmonia, bloccati da chissà che cosa che ci impedisce di scegliere liberamente quello che ci piace.

Il campo di energia familiare è determinato dalla storia della nostra famiglia, dal posto dove si vive, dalla religione, dalle azioni compiute dai nostri avi, dai problemi non risolti e dai segreti familiari, dal non-detto, da chi è stato escluso, e così via.

Tutte le cosiddette cattive azioni alterano il campo energetico familiare e costringono le generazioni a “pagare il prezzo”.

Molte volte ne ignoriamo la sua influenza e ci s ritrova “irretiti” ed identificati con qualche comportamento ed abitudini che ci sopraffanno e ci spingono a compiere azioni che non comprendiamo e che ci portano scompiglio.

Le Costellazioni Familiari ci insegnano che la nostra famiglia è il nostro destino, per esempio, avere un nome una nonna, o di un parente morto da piccolo è un gran peso da portare, oppure nascere dopo un aborto, aver avuto un nonno che ha mandato in malora dei dipendenti, ecc….

Partecipare ad un gruppo di Costellazioni Familiari permette di “vedere”, grazie alla scelta di rappresentanti, come si svolge la costellazione. In pratica osservando come si comportano, come si muovono le persone scelte a rappresentare componenti della propria famiglia è possibile sistemare e ridare quello che non ci appartiene.
Nel cerchio si può mettere oltre qualcuno che rappresenti chi chiede di risolvere un problema, la famiglia d’origine per cui la madre il padre, nonni, lavoro, relazioni e via dicendo.

Chi conduce si mette al servizio del campo di energia osservando quello che è, nel momento presente. Osservando i movimenti delle persone, detto anche movimento delle anime, si prendono informazioni strettamente legate ai fatti accaduti, evitando ogni giudizio ed interpretazione.

L’Amore è l’energia che anima le costellazioni familiari chi vuole risolvere un problema quando partecipa ad un gruppo fornisce delle informazioni molto sintetiche, tipo “Non riesco a mantenere una relazione”,”ho un figlio con questo problema”, “non trovo lavoro”.

Il lavoro inizia con la definizione del problema, poi prosegue con la scelta dei “rappresentanti”, continua con il posizionamento e l’osservazione di cosa accade per arrivare al processo di risoluzione.

Io lavoro da oltre 30 anni nel campo delle cure naturali e dei seminari di crescita, conduco costellazioni da anni e mi sento onorata di poter assistere alle guarigioni che avvengono.

Con il mio lavoro utilizzo varie tecniche ma il filo conduttore è portare pace, armonia e salute.

schermata-2016-10-24-alle-21-35-34

Anna Lodigiani
Anna Lodigiani, madre di 5 figli, da oltre 30 anni lavoro nel campo della ricerca di Sé, e della medicina naturale utilizzando svariate tecniche.
Da 11 anni vive a Pantelleria, ha chiuso il suo centro in Svizzera per andare a vivere nella Natura con l’ultima delle figlie. In questo periodo si forma e si specializza in moltissime branche: Nuova Medicina del dottor Hamer, Cromoterapia del dottor Mandel, riflessologia plantare, massaggi corporei, aromaterapia, fiori di Bach, Yoga e yoga della risata, Earth Therapy, auricoloterapia, idroterapia e molte altre.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento