Sei qui
mano di fatima Olismo 

Amuleti dal Marocco, la mano di Fatima

La mano di Fatima o mano di Miriam nella religione ebraica e musulmana riveste un valore sacro ed è anche riconducibile simbolicamente ai primi culti sumerici e babilonesi di Inanna e poi Istar, divinità femminili legate alla fertilità, all’amore carnale e alla bellezza e anche alla fecondità della Terra.

Questo amuleto ha la forma di una mano aperta e viene spesso utilizzato come protezione dalle malvagità e dal malocchio.

La mano di Fatima è legata alla cultura ebraica per questa sua rappresentazione delle cinque dita come i cinque libri della Torah, le cinque dita della mano ricordano anche la quinta lettera dell’alfabeto ebraico, “Heh”, che altro non è che uno dei nomi benedetti di Dio.

I cristiani d’oriente utilizzano questo simbolo per venerare una divinità femminile ma hanno sostituito la figura di Miriam, sorella di Mosè ed Aronne, a quella della Vergine Maria, mentre per i Sunniti rappresenta i cinque pilastri della fede e per gli Sciiti l’autorità dei cinque uomini con il turbante.

La leggenda di Fatima

Questo amuleto è legato alla leggenda di Fatima fglia del Profeta Maometto che con il suo amore e la sua pazienza riconquistò il marito.

La mano di Fatima per le donne islamiche ha un valore molto grande, si dice infatti che indossando questo amuleto avranno in dono la pazienza e la gioia, fortuna e ricchezza.

In molte altre culture la Mano di Fatima viene regalata anche come portafortuna o come simbolo di Dio, infatti le decorazioni dell’amuleto spesso hanno al centro un occhio che indica che il proprio dio veglia su di loro.

Amuleti della mano di Fatima e molti altri oggetti di provenienza marocchina potete trovarli da Hammami.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento